Fidanzati di tutto il mondo, sposatevi! | Marco e Davide

Oggi inauguriamo questo spazio dedicandolo ai nostri amici Fabrizio, Valentina e Diego. Scopriamo insieme qualcosa in più sulla loro storia.

Fabrizio e Valentina, parlateci un po' di voi, come vi siete conosciuti?

"Io e Valentina siamo due militari e ci siamo conosciuti a lavoro nel 2011. All'inizio non nutrivamo simpatia l'uno verso l'altro, ma si sa che gli opposti si attraggono e dal 7 gennaio 2012 non ci siamo più separati."

E’ trascorso quasi un anno dal vostro matrimonio. C’è un aneddoto che vorreste raccontarci?

"Ci siamo sposati nel 2014 con rito civile perché il desiderio della famiglia e dell’unione era fortissimo.
Poi è arrivato Diego. Finalmente ad ottobre 2017 siamo riusciti a realizzare il desiderio di ogni coppia: sposarci in chiesa."

Come e quando avete pensato di scegliere Marco e Davide?

"Marco e Davide li ho trovati su Internet e già dalla prima immagine del loro sito ho capito che gli accessori sarebbero stati quelli giusti.
Poi sono stati ragazzi fantastici e disponibili che mi hanno aiutato tantissimo e grazie a loro anche Diego era abbinato al papà."

Anche il piccolo Diego indossava i nostri accessori. Qual è stata la sua reazione quando ha saputo di dover indossare il papillon durante tutto l’evento?

"Diego come ogni bambino se vede una cosa nuova che non è un gioco non dà troppa considerazione, ma alla fine come ogni bimbo curioso ha indossato il papillon e l'ha fatto suo."

Che cosa ha reso speciale questo giorno?

"Ciò che ha reso speciale il giorno del nostro matrimonio, oltre la presenza di Diego e la giornata bellissima nonostante fosse ottobre, è stato il fatto che, pur essendo pugliesi, i nostri parenti e amici sono venuti in Liguria per il nostro matrimonio!!"

A tutti i giovani che hanno il timore di sposarsi , cosa vi sentite di dire?

"Ragazzi e ragazze se avete la persona giusta accanto non abbiate timore, sposatevi e regalatevi questo momento. Regalate questo giorno, questo sogno alla vostra donna perché se lo merita."

Foto: Studio Max Photographer

Questo sito utilizza i cookie per fornire parte dei suoi servizi, per maggiori informazioni consula la pagina della privacy